menu.jpg
Home Ospitalita in Anghiari Itinerari in Anghiari Contatta Anghiari
Come arrivare e cosa visitare ad Anghiari La community di Anghiari
Botteghe d'Arte

BOTTEGHE D'ARTE

Anghiari vanta una tradizione artigiana che affonda le radici lontano nel tempo. Già nel XII-XIV secolo il governo degli Abati camaldolesi fu, con la sua liberalità, l'incentivo più efficace all'espansione del borgo, al sorgere di un vivace mercato e di botteghe artigiane: vasai, fabbri, maestri di pietre e legname, maestri di muro, tessitori, stipettai, calzolai, gualcatori, mugnai, armaioli. L'importanza dell'attività edilizia, forse il maggior pilastro dell'economia anghiarese, è testimoniata dal fatto che l'unica corporazione riconosciuta dallo Statuto era quella dei maestri di pietre e legnami. Tra il XVI ed il XIX secolo si affermarono con molta fortuna anche l'arte del ferro battuto  e la produzione di armi da fuoco, ovvero fucili e pistole, pezzi rari di un'arte raffinata custodita in importanti collezioni e musei nazionali ed esteri: sembra, a tal proposito, che il bulino abbia trovato prevalente applicazione nella decorazione delle armi, nelle rifiniture del ferro, nella fabbricazione di marchi e, talvolta, nella falsificazione di monete.  

Le antiche scritture dell' Archivio Comunale ci tramandano nomi che a volte delineano più di una generazione di attività operativa in una stessa famiglia, in particolari settori dell'artigianato.

In Toscana, durante il XVIII secolo, le attività economiche ebbero un notevole impulso grazie alla nuova politica granducale di Leopoldo I. E' certo però che in Anghiari le manifatture fossero peraltro avvantaggiate da alcuni fattori ambientali favorevoli: i boschi, che fornivano combustibile per il processo di lavorazione  e le miniere di ferro e di rame presenti nei Monti Rognosi, fra Montauto ed il Ponte alla Piera, lungo il percorso di un'antica strada romana.

Soprattutto, però, la zona aveva una grande tradizione artigiana in grado di offrire una manodopera altamente qualificata.

All'inizio del secolo scorso ad Anghiari esistevano un lanificio di panni fini e grossi, una concia di pelli e cuoi, una fabbrica di griglie e ringhiere, tintorie grossolane in lana, stovigliai ed armaioli, molini ad acqua e fabbri ferrai. Rilevante era la coltivazione del guado per tintura dei tessuti: nel 1833 c'erano un lanificio, otto gualchiere, cinque tintorie, due fabbriche di cappelli di feltro, due archibusiere, una fabbrica di strumenti chirurgici, due polveriere, tre fornaci di terraglie ed altre di calce e laterizi. Frequenti erano la lavorazione della canapa e del ferro. Si affermò inoltre l'arte tipografica ed una fabbrica di strumenti musicali. Tra le attività degne delle massime onorificenze, si serba memoria delle stoviglie in terracotta presentate dai vasai Luconi e Mondini all' Esposizione Universale di Vienna nel 1873, delle calzature dell'artigiano Desidero Allegretti esibite nel 1910 all' Esposizione di Milano e della Medaglia d'Oro e la Croce al Merito  che nel 1935 il liutaio Milton Poggini ricevette nell' Esposizione Internazionale d' Arte di Parigi.  

è' anche per questi illustri precedenti che Anghiari avvertì l'esigenza di creare una struttura che, riallacciandosi alle tradizioni artistiche e popolari locali, potesse anche rispondere alle esigenze di un artigianato moderno: così nel 1962 prese vita l'Istituto Statale d'Arte per il legno ed il restauro del mobile antico.

La Mostra Mercato dell'Artigianato, che si svolge ogni anno alla fine di aprile, vuole invece mantenere vitale la tradizione di quegli artigiani che, eredi di un illustre passato, hanno l'opportunità di presentare in questa rassegna i prodotti della loro maestria, del loro rigore metodologico e della loro creatività.

 ANGHIARI

la battaglia di anghiari

storia di un angolo di toscana

attività culturali

 SISTEMA MUSEALE

musei
il centro storico
castelli e ville
tra pievi e conventi
i luoghi francescani
archeologia industriale
servizi ed attività

 IMMERSI NELLA NATURA

la via dell'acqua
la Valsovara
aree naturali protette
itinerari nella natura
la fabbrica della natura

 BOTTEGHE D'ARTE

antiquari per tradizione
arti e mestieri

le botteghe del centro storico

la mostra mercato dell'artigianato

 VIAGGIO NEI SAPORI

terra di confine, incontro di sapori

la strada dei sapori valtiberina toscana

i centogusti dell'appennino

 

 

 

         
Comune di Anghiari Anghiari Città Slow Anghiari, uno dei Borghi più belli d'Italia Anghiari, Paese Bandiera Arancione Anghiari, città della ceramica

anghiari official web site

copyright e termini di utilizzo